Benvenuti

SALUSBELLATRIX è una associazione senza scopo di lucro che organizza incontri, corsi e conferenze al fine di permettere a tutti, gratuitamente, di accedere a determinati ambiti della conoscenza tenuti nell’ombra. Gli argomenti trattati sono prevalentemente di educazione tesa al raggiungimento della salute psico-fisica dell’individuo.

Aggregatevi a noi

Se conosci puoi scegliere… Il giorno 13 di ogni mese vi aspettiamo per incamminarci verso l’utopia!

COn-SCIENCE THEATRE

Anna Bacchia, premio mondiale per la Pace, in uno Spettacolo Teatrale con Enrica Bacchia COn-SCIENCE THEATRE e Workshop ‘la rivoluzione della VOCE intuitiva’ !!! POSTICIPATO A DATA DA DEFINIRSI !!! Ingresso Spettacolo & Workshop € 60. Ingresso solo Spettacolo € 10 Lo Spettacolo Il fronte più avanzato della scienza contemporanea, insieme ad un’inesplorata arte di intuire e di creare, vanno in scena in forma di narrazione, storie, conversazioni fra scienziati, artisti e persone come noi, a cui Anna Bacchia dà voce, con un linguaggio nuovo, che incredibilmente ci apre una sorprendente espansione del nostro guardare, cogliere, immaginare, fra udito e in-(a)udito. I climi e le vicende che si creano in scena sono intessuti nelle improvvisazioni vocali e nel singolare canto di Enrica Bacchia. In un viaggio fra scienza e umanità, fra sorprese e intuizioni, gli spettatori trovano appassionanti risposte alle sfide della moderna vita quotidiana, mentre scoprono una rinnovata relazione con il mondo, a partire da un nuovo comprendere sé stessi. Al centro è l’essere umano, che racchiude in sé la più straordinaria chiave di ogni prospettiva futura, di un nuovo coabitare la terra. Una chiave connessa con il campo delle infinite possibilità in cui siamo immersi e di cui siamo fatti, e che costantemente attendono noi, per essere scoperte e portate alla luce come nuove prospettive, soluzioni, risposte, co-creazioni. Fra le sorprese dello spettacolo vi è l’arte di ‘dar voce’ sia ad un inesplorato intuire, capace di accendere stupore e scoperte, sia a quell’umanità e a quel linguaggio umano che ha accomunato uomini di sempre sulla terra, e noi, al di là delle nostre diverse lingue native. Questi...

COMPLOTTO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE – CAP. II

Buongiorno a tutti! Eccoci per i dettagli del “Complotto di una Notte di Mezza Estate” cap 2, domenica 12 agosto presso la sede Siqut in via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore. PreFesta 😉 Chi lo desidera, potrà raggiungerci già dal mattino per esercitarsi con l’Associazione Vista Perfetta dalle ore 9.30 alle 12.30 (acquistando il libro originale di Bates). ED ORA… IL COMPLOTTO (DI UN POMERIGGIO/NOTTE) DI MEZZA ESTATE Alle 14.30 iniziano  gli interventi. I relatori che ritorneranno quest’anno saranno: – Riccardo Tristano Tuis: relatore straordinario, già nostro ospite in passato, è uno dei maggiori ricercatori sia dell’ oscurità che ci circonda, sia della meraviglia di ciò che siamo. Scrittore di testi di denuncia come “L’ARISTOCRAZIA NERA” e “GESUITI”, è un formidabile pianista e ricercatore: autore di “432 Hertz: la Rivoluzione Musicale”, sperimenta il potere della vibrazione della musica sul nostro corpo, sul nostro cervello, e crea delle composizioni specifiche per neuro-programmazione e benessere. – Ricardo: sono passati anche per lui diversi anni dalla sua ultima conferenza qui da noi. In questo pomeriggio d’estate proporrà un momento dedicato alla “vera astrologia”. Non ci dilunghiamo, molti di voi conoscono Ricardo, consapevoli dell’incredibile livello di preparazione… prepariamoci ad imparare e  a… divertirci! – Emanuela Benvegnu: laureata in psicologia della scrittura, ha approfondito l’analisi attraverso la grafologia e lo studio Dei Tarocchi di Marsiglia e relativi seminari con Alejandro Jodorowsky. Darà delle brevi dimostrazioni dell’efficacia di questo strumento e rimarrà con noi , a disposizione per eventuali domande. – Daniele Berti: presenza storica per la nostra associazione, vuole farci ridere “seriamente” per inondare l’atmosfera di endorfine&co. – Angela e Gianluca Nani ci faranno viaggiare grazie ai Bagno di Gong Planetari: portate un materassino e una coperta, per...

CANCRO, la malattia che mi ha GUARITA – Quel giorno che ho danzato nel bosco

Venerdì 13 luglio ore 20.30 Sede Siqut Società Benefit Via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (zona Vittorio Veneto)   “Ho 54 anni, una vita da schifo e ho il cancro. So che un giorno morirò, ma non sarà il cancro ad uccidermi”.   ‘Quel giorno che ho danzato nel bosco’ è  il racconto autobiografico di una donna che, di fronte ad una morte annunciata, decide di guardare negli occhi la sua paura e di andare oltre il dolore e la sofferenza e di ribaltare totalmente lo schema dentro il quale ha vissuto fino a quel momento. E’ un canto alla vita, una danza di gioia, un invito a guardare la propria esistenza da una nuova prospettiva, un incoraggiamento a cambiare il modo di affrontare la malattia, ma anche la vita e sé stessi. A credere che esista un ‘potere di vita’ più forte di qualunque idea, medico o medicina e ad abbandonarsi con fiducia alle infinite possibilità di meraviglia che abitano il nostro corpo.   Ma è anche una profonda riflessione, sulla difficoltà del malato a destreggiarsi tra le sentenze dei luminari e le proposte dei cialtroni, una nota a margine sulla volontaria cecità di medici e medicina (tradizionale o ‘alternativa’), che sembrano rinchiudersi dentro i propri canoni immutabili e non voler tenere conto di un ‘oltre’ colmo di straordinarie possibilità. Incapaci forse di intravedere e accettare una terza strada in grado di bypassare quel codice che imprigiona il nostro cervello e le nostre azioni dentro immutabili certezze. Convintasi che la malattia vada affrontata attraverso il cambiamento non solo dei ‘paradigmi oncologici’ ma anche dell’intero scenario che ha disegnato...

SALUSBELLATRIX è una associazione senza scopo di lucro che organizza incontri, corsi e conferenze al fine di permettere a tutti, gratuitamente, di accedere a determinati ambiti della conoscenza tenuti nell’ombra. Gli argomenti trattati sono prevalentemente di educazione tesa al raggiungimento della salute psico-fisica dell’individuo.

In questi momenti si da spazio a terapie efficaci, non traumatizzanti per il corpo ma poco conosciute, a volte osteggiate. Alla base di molte scelte in ambito sanitario, la priorità non è più la salute delle persone, bensì l’interesse economico di pochi. Infatti molti metodi di guarigione e prevenzione sono molto meno dispendiosi rispetto alle spese sostenute dal sistema sanitario per curare con la medicina convenzionale. Purtroppo il potere decisionale e informativo è nelle mani della classe dirigente che trae vantaggio dalle spese mediche sostenute dai diversi paesi a livello mondiale, di conseguenza la divulgazione e la ricerca non godono della giusta libertà ma sono coinvolte in questo ingranaggio che ha per unico scopo un ritorno economico.

In questo contesto SALUSBELLATRIX crea degli spazi di incontro e confronto per dare la possibilità alle persone di informarsi e poter poi affrontare scelte importanti con più consapevolezza. Solo il fatto di poter mettere in discussione le proprie certezze, in una prospettiva più ampia, è un passo verso l’evoluzione in una società più cosciente e attiva, critica e interessata.

Spesso i mezzi di comunicazione e informazione distraggono l’opinione pubblica , i dati a volte vengono manipolati o divulgati con un linguaggio talmente criptico da risultare ostico perfino agli addetti ai lavori. Ai più non resta che affidarsi all’autorità della medicina ufficiale confidando negli organi di controllo e tutela, che purtroppo sono inseriti, spesso senza saperlo, e manipolati da questo ingranaggio.

L’utopia si trova all’orizzonte.
Quando mi avvicino di due passi arretra di due passi.
Se avanzo di dieci passi, rapida scivola dieci passi più avanti.
Per quanto innanzi io mi spinga non potrò mai raggiungerla.
Che scopo ha dunque l’utopia?
Quello d’indurci ad avanzare.

Eduardo Galeano

Siamo qui per chi, insieme a noi, voglia iniziare questo cammino verso l’utopia (forse), di una società sana in cui la salute, la dignità e la felicità dell’individuo siano al primo posto. Sono molte le persone che nei più diversi ambiti si sfidano e lavorano in questa direzione. E’ un po’una lotta di Davide contro Golia, ma un proverbio giapponese dice “Uno è la madre di diecimila”. Il nostro obiettivo è, giorno dopo giorno, incontro dopo incontro, aiutare più persone possibili in modo da iniziare un’onda che si possa espandere. Non importa fino a che livello. Ogni singola persona è preziosa e ha il diritto alla salute e alle cure migliori.

Se condividete la nostra opinione, bene! Il giorno 13 di ogni mese vi aspettiamo per incamminarci verso l’utopia!