META-COMUNICAZIONE E POTERE

Domenica 1 marzo ore 9.30 – 19.00 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano   META-COMUNICAZIONE E POTERE WORKSHOP CON STEFANO RE   Una analisi delle dinamiche e degli elementi di metacomunicazione calata in una serie di contesti specifici: la Propaganda politica ed il collegamento tra funzione sociale e comunicazione emotiva; il Marketing e la pubblicità, con il suo portato di associazione tra prodotto e identità; le dinamiche di seduzione erotica e affettiva, nella loro danza affascinante di inganno e modificazione percettiva; il messaggio religioso e spirituale, dal dogma al libero arbitrio, dalle religioni di massa al guru da internet. Durata: 8h (+ benefit) STRUTTURA: 1. Votantonio (La comunicazione politica e culturale) 2. Comprami tutto (Marketing, il commercio dell’anima) 3. Sali a bere qualcosa? (Comunicare coi lombi) 4. Credere per esistere (Comunicazione religiosa e spirituale)   STEFANO RE: laureato in Scienze Politiche, acquisisce una professionalità in Criminologia Applicata in anni di studio e lavoro sul campo, occupandosi di omicidi sessuali e seriali, analisi della scena del crimine, previsione del comportamento, criminogenesi, analisi criminologica dinamica dei centri urbani, gestione della crisi, tecniche di interrogatorio, modalità di intervento preventive e repressive. Autore di saggi sulla metacomunicazione, esperto di linguaggio simbolico ed esecutivo, scrive e insegna tutto ciò che c’è da sapere sul Mindfucking, anche perché, vi piaccia o meno, lo ha inventato lui.   Prezzo particolare concesso per SalusBellatrix € 67 Per info e prenotazioni: REGINA 329 27 12 823 – SONIA 347 70 22...

STEFANO RE – 95 PER NIENTE

Sabato 29 febbraio ore 20.30 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano All’ingresso sarà richiesto un contributo personale di 10 € per la sostenibilità dell’evento 95 PER NIENTE Tutte le menzogne sulle vaccinazioni  che vi hanno spacciato per “scienza” Sulla questione vaccinale viene diffusa da anni una grande quantità di disinformazione, in parte basata su dicerie, in parte su semplificazioni o banalizzazioni di qualche risultato o studio scientifico, in parte su vere e proprie menzogne spacciate per scienza da personaggi famosi, titolati e spesso dalle stesse autorità scientifiche più elevate. In questo incontro Stefano Re discuterà, dati alla mano, una serie di nozioni comuni, diffuse e ripetute quali “verità scientifiche” che sono, a tutti gli effetti, inesatte, illogiche e del tutto prive di fondamento. Giusto per chiarirsi subito: per discutere questi elementi e per definirli inesatti, illogici e del tutto privi di fondamento non occorre alcuna laurea in medicina! In effetti non occorre alcun titolo di studio per rendersene conto: basta saper leggere e saper usare criteri di logica elementare. Scemenze prive di senso che smonteremo da cima a fondo: “la scienza è a favore dei vaccini” ; “l’obbligo vaccinale serve a proteggere gli immunodepressi” ; “i vaccini salvano milioni di vite” ; “senza i vaccini tornerebbero le terribili malattie” ; “i vaccini sono gratuiti”; “le case farmaceutiche non ci guadagnano affatto”. E, nel farlo, qualche informazione che i media non vi hanno dato: – La medicina non è una scienza – Emergenza, davvero? – Perché il morbillo – Le coperture e il maggico “95perniente” – Il bipensiero del fanatismo scientista A...

QUEL QUALCOSA IN PIU’

Venerdì 21 febbraio ore 20.30 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano QUEL QUALCOSA IN PIU’ PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO con la partecipazione di Davide Basso e Nicole Smith Crescenti contenziosi medico – legali, numerose aggressioni di pazienti e familiari nei confronti del personale medico, eccessiva iper specializzazione che porta a concentrarsi sull’organo e non sul malato in quanto persona, burocratizzazione degli atti medici, condizioni di burn – out dei professionisti clinici, sono solo alcuni dei fotogrammi della situazione attuale presente nell’ambito medico. Il più grave effetto di tutto ciò è il progressivo allontanamento tra chi si ritrova a curare e chi si ritrova a dover essere curato, elemento che va totalmente agli antipodi di quell’”alleanza terapeutica” tanto importante in un processo di cura. QUEL QUALCOSA IN PIU’ è un film documentario che indaga la relazione tra medici e pazienti, o meglio tra persone curanti e persone malate. E’ un progetto che nasce dall’esperienza di Nicole Smith che, dopo essere stata coinvolta in un grave incidente stradale a 26 anni, ha vissuto su un letto d’ospedale per 5 mesi durante i quali ha notato come l’aspetto relazionale e comunicativo, pur essendo un ingrediente fondamentale nel processo terapeutico, purtroppo non viene “curato” come dovrebbe. Una volta guarita ha iniziato a fare ricerca contattando diverse figure esperte che potessero dare il proprio punto di vista sull’argomento e, insieme all’occhio attento e alle competenze cinematografiche del regista Davide Basso, sono riusciti a raccontare le numerose sfumature presenti in questa delicata relazione. Quel qualcosa in più ha il desiderio di essere un documentario che vada ad illuminare...

Evento annullato – Per una Bellezza “Libera e Felice”

EVENTO ANNULLATO   Domenica 16 febbraio, dalle 14.30 alle 18.00 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano Il contributo richiesto per il sostegno dell’incontro è di 27 euro. Per una Bellezza “Libera e Felice” “Bisogna togliere la cistifellea” Come reagireste a queste parole? Cosa direste a quei medici? Una ragazza ha detto no. Ha firmato e s’è portata a casa la sua cistifellea malata (oggi non più). E ha deciso di agire. Spesso viene un relatore, noi lo ascoltiamo, prendiamo appunti, applaudiamo, ci pensiamo un po’ e poi ritorniamo alla nostra vita. Con un bagaglio di conoscenze sempre maggiore. Ma a volte con un bagaglio di problemi, situazioni difficili, ostacoli vari, sempre uguale (se non peggio). Ecco. Questo accadeva anche a lei. Fino a quando la malattia non le ha fatto oltrepassare il confine tra la teoria e la vita quotidiana, tra la mente e il cuore, le nozioni e il corpo. E sorpresa! Ha scoperto che agire e vivere per la propria salute, porta a miglioramenti estetici, soprattutto per quanto riguarda la pelle. Sarà con noi domenica 16 febbraio, dalla 14.30 alle 18.00 per darci un assaggio del percorso che desidera proporre qui in associazione. E’aperto a tutti, ma in particolare alle donne. Un percorso di teoria ma di fisicità, con un importante lavoro sull’autostima, spesso punto debole del mondo femminile. A volte la donna lo subisce restando nell’ombra, a volte cerca di sopperire con la vanità dell’ego, lasciando così nell’ombra, spesso, la vera bellezza. Un percorso durante il quale sperimentare le diverse pratiche per prendersi cura della propria pelle, del...

L’ALTRA MONETA – WOMANESIMO E NATURA – DALL’AVERE ALL’ESSERE

Giovedì 13 febbraio ore 20.30 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano All’ingresso sarà richiesto un contributo personale di 10 € per la sostenibilità dell’evento   L’ALTRA MONETA WOMANESIMO E NATURA – DALL’AVERE ALL’ESSERE Dopo il 2008 l’economia mondiale ha affrontato un grande cambiamento a livello finanziario: l’emissione illimitata di moneta a corso legale da parte delle banche centrali per soccorrere gli speculatori di tutto il mondo. Non solo l’economia reale, al contrario, è rimasta praticamente priva di liquidità, ma è in crisi il principale paradigma capitalistico legato al profitto. Come si stanno riorganizzando le imprese produttive? C’è speranza di un futuro? La politica può fare qualcosa? Un mondo al femminile è possibile? In che cosa sta cambiando il rapporto dell’uomo con la natura e come influisce sull’economia? Antonino Galloni è nato a Roma il 17 marzo 1953. Ha svolto attività di studio e ricerca prima e dopo la sua laurea nel 1975 in Italia e all’estero, iniziando la sua attività di docente universitario a Roma, Milano, Modena, Napoli e Cassino. Funzionario di ruolo al Ministero del Bilancio dal 1979, si è dimesso nel 1986 per insanabili contrasti con i Governi sulle politiche economiche e monetarie: durante questo periodo collabora strettamente e continuativamente col professor Federico Caffè. Nel 1989 viene richiamato ai vertici dell’amministrazione – che aveva lasciato tre anni prima – dal Presidente del Consiglio per vedersi affidato l’incarico di contribuire a cambiare l’economia italiana perché le sue previsioni sui conti pubblici, sul Debito e sull’andamento delle imprese si erano rivelate esatte. Dopo meno di due mesi di attività, a seguito...

Le 26 Forze Del Tuo Nome

Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano Per info: Regina 329 271 2823 Gennaro 393 336 1598 Quota di partecipazione 55 €   Attraverso la matematica ermetica capiremo chi siamo … e che funzioni cicliche viviamo. il nostro nome prima di essere vocali o consonanti è …numeri …che diventano simboli perché tutto è numero, è geometria. Il nostro nome è la massima veggenza di nostra madre… a sua insaputa. I nomi influiscono in qualche modo sulla nostra percezione di noi stessi? E come? Ogni suono è una vibrazione, una forma di energia. Il nostro continuo pensare a noi stessi associandoci all’energia del nostro nome, produce degli effetti? Un pomeriggio con Geraldo LaFratta dedicato alla scoperta di sè attraverso le lettere e i numeri. Uno spazio per vedere e comprendere determinate dinamiche energetiche e “materializzarle” poi attraverso i colori e la propria creatività. Ma attenzione…non sarà un percorso svolto sotto l’occhio vigile e giudicante della mente: preparatevi. Sarà la vostra parte più intuitiva, profonda e originaria a guidare mani, pennelli e colori. Come? Venite a scoprirlo, possibilmente con abiti “sporcabili”. Tutto il materiale necessario, tele, pennelli, colori ecc… verrà fornito dal conduttore del workshop. “Questo breve percorso sarà impostato sulle 26 forze che compongono la nostra vita Queste 26 forze sono le nostre vocali e consonanti Il nostro nome ha una Potenza perché è un insieme di forze ATTRAVERSO L”ERMETISMO DEI NUMERI che si trasmuteranno in vocali e consonanti PORTERÒ a vedere; il valore la Potenza ,ed il colore ,di quella vocale o consonante che sta influendo a livello ciclico la vostra esistenza...

IL VIAGGIO DI UNA VITA – Riflessi Primitivi con RMTi

Lunedì 13 gennaio ore 20.30 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano IL VIAGGIO DI UNA VITA Riflessi Primitivi con RMTi   Dis-lessia, Dis-grafia, ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività) insomma “dis-qualchecosa” come agire? Con un cambio di paradigma. Rhythmic Movement Training (RMT) è un programma di integrazione riflessa basato su movimenti, che replicano i nostri primi movimenti fetali e neonatali per stabilire, rafforzare o riqualificare le basi della postura, la maturità del sistema nervoso centrale (SNC), la funzione vestibolare, l’elaborazione sensoriale, la memoria, l’apprendimento, le emozioni e il comportamento. Quando si lavora con persone etichettate come affette da Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD) o semplicemente Dis-lessia o Dis-grafia, insomma dis-qualchecosa, RMT viene utilizzato per ridurre la sottostante immaturità neurologica, che causa i comportamenti associati alle etichette, quali la iperattività, l’impulsività e la difficoltà nel prestare attenzione. I neonati, che sono ancora in una fase di sviluppo neurologico significativo, mostrano comportamenti simili a quelli etichettati con ADHD: non possono rimanere concentrati per lunghi periodi di tempo, mancano di una sufficiente organizzazione neurologica e posturale, con problemi legati al movimento. E’ accettato che, nei bambini, questo è temporaneo, in quanto sono ancora in via di sviluppo; RMTi ritiene che anche questa immaturità sia parte della causa alla base di ADHD. Proprio come ci si aspetta che un bambino impari a focalizzarsi meglio e a controllare il movimento, può essere possibile, anche per chi ha l’ADHD, imparare a focalizzarsi meglio e a controllare il movimento, migliorando le basi posturali, in modo da sviluppare più connessioni neurologiche e maturità cerebrale....

10 ANNI DI “SOCIOSOFIA”

Venerdì 13 dicembre ore 20.30 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano   13 dicembre 2009 – 13 dicembre 2019 10 ANNI DI “SOCIOSOFIA”   La Sociosofia è la soluzione di tutti i problemi sociali, economici e politici per tutto il mondo. La Sociosofia propone il metodo pratico con il quale diventa facile raggiungere la felicità collettiva. Per essere sociosofi è importante sapere e conoscere. Il 13 dicembre 2009, nasceva Salusbellatrix, con la prima, mitica conferenza. Scrivevo allora…. “Siamo qui per chi, insieme a noi, voglia iniziare questo cammino verso l’utopia (forse), di una società sana in cui la salute, la dignità e la felicità dell’individuo siano al primo posto. … Il nostro obiettivo è, incontro dopo incontro, aiutare più persone possibili in modo da iniziare un’onda che si possa espandere. Non importa fino a che livello. Ogni singola persona è preziosa e ha il diritto alla salute e alle cure migliori. Se condividete la nostra opinione, bene! Il giorno 13 di ogni mese vi aspettiamo per incamminarci verso l’utopia!” Quante emozioni, quanti sacrifici, quanti legami e sinergie nate in questi anni. Certo, anche valanghe di critiche, di ostacoli, di giudizi, verso questo manipolo di liberi pensatori. Ma all’avvicinarsi del nostro decimo anniversario, ho incontrato colui che ha fatto un percorso simile al nostro, ha elaborato tutti i dati raccolti, le teorie, ha studiato l’uomo e la natura, e ha creato alla fine una soluzione di buonsenso per la felicità di tutti: la Sociosofia. E ho scoperto di essere una “sociosofa ante litteram”! Sono davvero emozionata nell’annunciarvi che il 13 dicembre, sarà...

ALCHEMIKIZ – MOVIMENTO SOCIALE BIO CREATIVO

Domenica 17 novembre dalle ore 15.00 alle 17.00 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano INGRESSO GRATUITO  PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA A SONIA cell. 347 702 2919   “ALCHEMIKIZ è un viaggio nell’universo maschile e femminile, un autentico strumento Alchemico. Molte persone mi chiedono ma che cos’è ALCHEMIKIZ?che cosa fate?(alcuni pensano che facciamo cose strane… molto strane… ma non è così) Sono un tecnico della federazione italiana danza sportiva già da diversi anni, diplomata in danze latino americane, danze caraibiche, danze folk , tecnico dell’animazione sportiva, preparatore atletico, ex competitore e altro ancora, dirigo una mia scuola di ballo dal 2002. Ho studiato teatro, recitazione e metodologie olistiche volte al benessere psico-fisico e da tutto ciò è nato ALCHEMIKIZ : un metodo di studio/danza adattato alla KIZOMBA che tocca diverse sfere per formare ballerini e ballerine completi, in sensibilità, ascolto, tecnica, musicalità, equilibrio, concentrazione connessione, respirazione, morbidezza e consapevolezza di ciò che il proprio corpo è in grado di fare. Per molti anni ho insegnato queste tecniche solo a competitori, insegnanti di ballo e gruppi di spettacolo, poi ho provato ad adattarlo anche a corsisti normali che non avevano grandi pretese ma solo e semplicemente passione per la danza e con grande stupore ho ottenuto risultati favolosi. Oggi so che questa tecnica è adatta a tutti dai bambini agli adulti, senza limiti di età o competenze. Il primo step di ALCHEMIKIZ è quello di mettere le persone a proprio agio con il prossimo, dato che parliamo di un ballo di coppia e quindi di condivisione di molti aspetti fra i quali gli spazi e i...

LA CIVILTA’ DELL’ORTO

Mercoledì 13 novembre ore 20.30 Presso sede SIQUT s.b., via Cal della Veia 30, Cappella Maggiore (TV), loc. Anzano   LA CIVILTA’ DELL’ORTO l’evoluzione del concetto di “non fare” ovvero la rivoluzione del filo di fieno   L’innovativo “NON-metodo di Coltivazione Elementare” elaborato in decenni di esperienza da Gian Carlo Cappello permette di coltivare per la propria sussistenza alimentare, preservando l’equilibrio naturale della Terra, rispettandone tutte le forme di vita – nessuna esclusa – nei giusti tempi di crescita. Elementare perché semplice e affidata agli elementi naturali, i quali al contrario della presunzione umana, delle tecnologie e delle pratiche agricole non tradiscono mai, in linea con il principio di coltivazione di Fukuoka e dell’“Agricoltura del non fare”. Non si lavora mai la terra, neppure all’inizio della coltivazione; non vengono estirpate ne’ tagliate le erbe spontanee; non si concima, neppure con sostanze di origine organica; non si eseguono sovesci; non si fa compostaggio; non si approntano impianti irrigui; non si interviene mai con pesticidi, ne’ chimici ne’ organici; non si modifica con ammendanti la natura del terreno; non si introducono E.M.; non sono previsti macchinari; non si rispettano le distanze usuali tra le piante; non si fissano a priori i tempi delle semine e dei trapianti; non si fanno rotazioni colturali; non si tiene conto di alcun fattore relativo al terreno (ritenuto solitamente determinante) come l’acidità, la compattezza o meno, la presenza di minerali e via dicendo. Le coltivazioni naturali avviate da anni, seppure in condizioni pedo-climatiche diverse hanno raggiunto le rese dell’agricoltura convenzionale, con una qualità alimentare superiore, concretizzando così un’autonomia alimentare a costo zero. Gian Carlo Cappello,  agrotecnico dal...

Iscrizione Newsletter